Etica by Baruch Spinoza, a cura di Piergiorgio Sensi

By Baruch Spinoza, a cura di Piergiorgio Sensi

Show description

Read or Download Etica PDF

Similar no-ficcion books

¿Cómo conquistar el corazón de Dios? (Spanish Edition)

Algo especial hizo activity para conquistar el corazón de Dios a tal punto que el Señor le dijo al enemigo: ¿Te has puesto a pensar en mi siervo task? No hay en l. a. tierra nadie como él; es un hombre recto e intachable, que me honra y vive apartado del mal? (Job 1:8). Dios tiene emociones. Siente dolor, pero también siente placer, y a nosotros se nos ha dado el privilegio de poder tocar su corazón.

Sobre El Problema de La Empatia (Spanish Edition)

En 1905 Edmund Husserl introdujo en su pensamiento el concepto de empatía. Entendía por tal los angeles experiencia de los angeles conciencia ajena y de sus vivencias, a diferencia de l. a. experiencia que los angeles propia conciencia hace de sí misma. Sin embargo, el primer estudio fenomenológico extenso sobre este tema es l. a. tesis doctoral de su discípula Edith Stein.

Additional resources for Etica

Example text

Va detto che tutta la conoscenza umana si situa all’interno della dinamica degli affetti. Per questo abbiamo detto sopra che dalle passioni l’uomo non può prescindere. Gli affetti si distinguono in passivi ed attivi a seconda che esprimano la forza delle cose esterne sul corpo umano o la potenza della mente umana sulle cose esterne. Gli affetti fondamentali o primari per l’uomo sono tre: la cupiditas (che abbiamo tradotto con desiderio) ossia il conatus accompagnato dalla consapevolezza di sé; la gioia, ossia il realizzarsi di un accrescimento dell’essere o della potenza cui tende il conatus, cioè l’incremento della propria capacità-potenza di essere e di agire; la tristezza, ossia la frustrazione del conatus, la percezione della diminuzione della propria capacità-potenza di essere e di agire.

D. Proposizione VIII Ogni sostanza è necessariamente infinita. DIMOSTRAZIONE: Di un unico attributo non c’è che una sola sostanza (per la prop. 5) e alla sua natura appartiene l’esistenza (prop. 7). Sarà proprio della sua natura, quindi, esistere finita o infinita. Ma non può essere finita; in quanto (def. 2) dovrebbe essere limitata da un’altra della stessa natura, la quale a sua volta dovrebbe esistere necessariamente (prop. 7); e così si darebbero due sostanze dello stesso attributo, il che è assurdo (prop.

Proposizione X Ciascun attributo della medesima sostanza deve essere concepito per sé. DIMOSTRAZIONE: L’attributo è infatti ciò che l’intelletto percepisce della sostanza come costituente la sua essenza (def. 4); quindi (def. 3) deve essere concepito per sé. D. SCOLIO: Da ciò appare che, sebbene due attributi siano concepiti come realmente distinti, cioè l’uno senza bisogno dell’altro, non possiamo tuttavia concludere che essi costituiscano due enti, ovverosia due sostanze distinte. Infatti, è proprio della natura della sostanza che ognuno dei suoi attributi sia concepito per sé; in quanto che tutti gli attributi che essa ha sono stati sempre in essa, né uno potè essere prodotto da un altro, ma ognuno esprime la realtà o l’essere della sostanza.

Download PDF sample

Rated 4.34 of 5 – based on 16 votes